Congresso Cgil: Maurizio Landini è il nuovo segretario generale

2019-01-24T18:58:57+00:00giovedì, 24 gennaio 2019|0 Comments

maurizio landini

«La conclusione unitaria del congresso nazionale della Cgil, con l’elezione a segretario generale di Maurizio Landini, testimonia il nostro grande valore di organizzazione di massa, capace di ricercare sempre l’unità del gruppo dirigente e di guardare con rispetto alla pluralità di idee degli uomini e delle donne che la compongono». Sono queste le parole con il segretario generale della Cgil CampaniaNicola Ricci, saluta l’elezione dell’ex numero uno della Fiom, Maurizio Landini, a segretario generale della Cgil, (l’audio del suo intervento programmatico) avvenuta oggi a Bari nel corso della terza giornata del XVIII congresso nazionale, diventando il nono segretario dell’organizzazione e succedendo a Susanna Camusso.

Landini è stato eletto dall’assemblea generale, votata dagli 800 delegati e composta da 302 delegati rappresentativi di tutte le categorie, delle leghe Spi e della produzione, i settori lavorativi e i territori. Hanno votato 290 delegati, con 267 voti favorevoli  pari al 92%18 voti contrari e 4 astenuti.

«È stato fatto un importante lavoro di sintesi da parte del gruppo dirigente, che dovrà dare ora forza al documento congressuale “Il Lavoro è” a partire dalla manifestazione nazionale del 9 febbraio a Roma. La Campania da questo congresso esce protagonista, con il contributo dato al documento politico e con la  presenza, negli organismi dirigenti, dei delegati protagonisti delle grandi vertenze della nostra regione. La Cgil Campania – conclude il segretario generale Nicola Ricci – con il neo segretario Landini sarà al centro del dibattito sul lavoro, lo sviluppo, la difesa e la valorizzazione del Mezzogiorno».