“Il sistema sociale e sanitario in Valle Caudina, limiti, risorse e bisogni”: iniziativa a Montesarchio

2019-04-08T15:21:32+00:00lunedì, 8 aprile 2019|0 Comments

foto ospedale infermieri

«Il quadro complessivo della sanità pubblica nel Sannio ha raggiunto livelli bassissimi e molto preoccupanti, con il rischio di ulteriori peggioramenti causa le paventate dismissioni di pezzi della struttura pubblica. I cittadini di Benevento e della provincia subiscono le pesanti conseguenze di una antica politica poco attenta, in particolare, alle zone interne della regione. Come sempre, i più colpiti sono le fasce socialmente ed economicamente più deboli, non avendo altre alternative al servizio pubblico. È indispensabile che tutte le forze presenti sul territorio, forze politiche, rappresentanti istituzionali, le deputazioni nazionali e regionali, associazioni, sindacati, gli stessi operatori sanitari – questi ultimi penalizzati due volte, come cittadini e come lavoratori, che in una situazione di precarietà spesso hanno difficoltà anche ad usufruire di semplici diritti contrattuali, come riposi e ferie – avviino una vera e propria vertenza Sannio sulle tematiche della salute e prevenzione e cura della stessa».

Lo Spi Cgil Benevento organizza un confronto sullo stato della sanità pubblica nel Sannio per individuare e proporre soluzioni che possano iniziare ad affrontare “una crisi altrimenti irreversibile”. L’appuntamento è per mercoledì 10 aprile alle ore 16:30 presso la biblioteca comunale di Montesarchio, in piazza Umberto I. All’iniziativa, dal titolo “Il sistema sociale e sanitario in Valle Caudina, limiti, risorse e bisogni” prenderanno parte Giuseppe Iodice, segretario generale SPI-CGIL Benevento, Raffaele Covino, segretario Lega Valle Caudina SPI-CGIL, Franco Damiano, sindaco di Montesarchio, Michele Napoletano, sindaco di Airola, Antonio Russo, Presidente Città Caudina, Rita Angrisani, dirigente distretto sanitario Montesarchio, Marilena Coletta, responsabile Ufficio di Piano Ambito B3, Filippo Finozzi, Medico di Medicina generale, Luciano Valle, segretario generale CGIL Benevento. Le conclusioni sono affidate ad Antonella Pezzullo, segretaria nazionale SPI-CGIL.