foto conferenza stampa sciopero metalmeccanici napoli

Mentre i sette bus diretti a Roma per il nuovo incontro tra sindacati ed azienda sono già in moto nel piazzale dello stabilimento Whirlpool di via Argine a Napoli, sulle scale d’ingresso agli uffici i segretari generali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Campania incontrano i giornalisti per illustrare i dettagli e le motivazioni dello sciopero generale dei metalmeccanici di venerdì 14 giugno che vedrà in Napoli una delle tre tappe nazionali (Milano e Firenze le altre due), con la partecipazione della segretaria generale della Fiom Cgil nazionale, Francesca Re David che terrà il comizio finale in piazza Matteotti dove terminerà il corteo in partenza alle 9:00 da piazza Mancini che prevede la presenza di oltre 10mila metalmeccanici da tutto il Mezzogiorno e sarà aperto dagli operai della Whirlpool.

«Lo sciopero di venerdì – ha affermato il segretario generale della Fiom Cgil Campania, Massimiliano Guglielmiè importantissimo per il Sud. La vertenza Whirlpool ha assunto una valenza più generale per la difesa del lavoro nel Mezzogiorno. Gli operai di via Argine apriranno il corteo e dopo di loro ci saranno tutte le delegazioni del Sud».

La decisione di Fim, Fiom, Uilm di indire uno sciopero di 8 ore è determinata dalla sempre maggiore incertezza sul futuro vista la contrazione della produzione industriale, la perdita di valore del lavoro, l’aumento degli infortuni e dei morti sul lavoro.

Lo sciopero dei metalmeccanici di venerdì è uno sciopero che guarda al governo e alle imprese, guarda alla svalorizzazione del lavoro, alla mancanza di una qualsiasi idea di politica industriale nel Paese che sta diventando un territorio di conquista delle multinazionali con la conseguenza che l’Italia sta perdendo la sua ricchezza industriale.

A Napoli il corteo partirà alle 9 da piazza Mancini. Nel capoluogo partenopeo confluiranno i lavoratori di Campania, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Il corteo unitario sarà aperto dallo striscione delle lavoratrici e dei lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napoli.

Il corteo passerà per Corso Umberto, Piazza Borsa, Via G. San Felice, Via A. Diaz e arriverà piazza Matteotti, dove si svolgerà il comizio con gli interventi di delegate e delegati di Fim, Fiom e Uilm, e le conclusioni di Francesca Re David, segretaria generale Fiom. L’attrice Rosalia Porcaro andrà in scena sul palco prima degli interventi e del comizio finale.