open arms
«Le Ong impegnate impegnate nelle attività di ricerca e soccorso in mare ricoprono un ruolo importante e strategico nel Mediterraneo salvando vite umane che fuggono da guerra, violenza e misera e oggi sono sempre più umiliate da un’insana criminalizzazione della solidarietà. Per questo partecipiamo all’iniziativa “Tra mare e Terra” promossa da Open Arms per ribadire la necessità di un imminente miglioramento del sistema di accoglienza. Saremo presenti domani, martedì 18 giugno alle ore 16:00, insieme ad altre associazioni e organizzazioni, presso il molo 22 del porto di Napoli dove è ancorata la nave Open Arms per esprimere la nostra solidarietà a tutte le Ong che quotidianamente cercano di affermare i diritti di reciprocità e solidarietà». É quanto scrivono in una nota congiunta le segreterie di Cgil Campania e della Camera del Lavoro Metropolitana di Napoli.