testata napoli pride

La Cgil Campania aderisce al Mediterranean Pride che si terrà a Napoli sabato 22 giugno. “Seppur impegnati a Reggio Calabria per “Ripartiamo dal Sud per unire il Paese”, la mobilitazione unitaria che ci vede insieme a CISL e UIL rivendicare politiche di sviluppo e di rilancio del Mezzogiorno, – si legge nella nota della segreteria regionale – non faremo mancare il nostro supporto all’Onda Pride che, in Campania, dopo le tappe di Salerno (1 giugno) e Avellino (14 Giugno), approderà a Napoli”.

Di fronte all’attacco che la comunità LGBTQ+ sta pesantemente subendo – prosegue la nota – per effetto di disegni politici irricevibili e di un pericoloso orientamento revanscista che, in una volontà di annullamento del diverso, vuole colpire insieme alla comunità LGBTQ+ anche le donne e gli immigrati, non possiamo non rivendicare con forza il nostro sostegno a chi lotta per la promozione e l’avanzamento dei diritti civili. La CGIL Campania fa suo lo slogan scelto – “Legittimi diritti” – e sostiene la piattaforma regionale dell’Onda Pride, facendo propria la battaglia, tra le altre, per l’approvazione della legge regionale contro l’omolesbotransofobia, la difesa del diritto alla salute delle persone LGTBQ+ e l’attivazione di campagne regionali contro l’IST, l’insediamento di sportelli di sostegno e ascolto, oltre che di iniziative per il contrasto al pregiudizio e alla violenza di matrice omofobica, lesbofobica e trans fobica fuori e dentro i luoghi di lavoro”.