operai whirlpool ministero

Gli interventi dello Stato possono rappresentare un importante incentivo solo se vincolati ad una continuità produttiva e ad un piano industriale che non rinunci alle attuali produzioni tecnologicamente avanzate dello stabilimento di via Argine“.

Così il segretario generale Cgil Campania, Nicola Ricci, commentando le bozze del decreto legge Imprese, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri.

Whirlpool deve fare un passo indietro, – ha affermato il segretario generale Cgil Campania – riconfermando la gamma di prodotti che hanno fatto dello stabilimento di Napoli una delle punte d’eccellenza del settore del bianco. Se ciò avverrà,– ha concluso – le organizzazioni sindacali potrebbero chiedere alla Regione Campania di attivare alcuni degli strumenti di programmazione e sviluppo del territorio, a partire dalle zone economiche speciali”.