foto giorno memoria web

Settantacinque anni fa, il 27 gennaio 1945 i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, l’ultimo lager ancora attivo, veniva finalmente liberato. Per il Giorno della Memoria la Cgil Campania tiene vivo il ricordo di quello che è stato affinchè non accada più. E lo fa con diverse iniziative territoriali curate dalle Camere del Lavoro e da diverse categoria, come lo Spi Cgil e la Flc Cgil, con i comitati regionali e provinciali dell’Anpi, l’associazione nazionale dei partigiani d’Italia.

Fiaccolata e racconto di testimonianze ad Acerra (27 gennaio alle ore 18:00) con ritrovo in via Giudichella, con la partecipazione di Enza Sanseverino, segretaria regionale Spi Cgil Campania. Ad Avellino la Cgil Avellino insieme allo Spi Cgil Avellino e alla sezione locale dell’Anpi organizza al Circolo della Stampa (ore 17.00) un momento di riflessione presieduto dalla segretaria provinciale Spi Cgil Carla Eleonora Ciccone con le testimonianze di Michele De Prisco, esperto di cultura ebraica, Maryam Rossana Sirignano della Federazione Islamica Campana, Giovanni Sarubbi di “Dialoghi per il Futuro”, il partigiano Rodolfo De Rosa, il presidente dell’Anpi provinciale, Giovanni CapobiancoAnna De Luca, segretaria provinciale Cgil Avellino. A Benevento la Cgil Benevento incontra gli studenti delle scuole sannite nella sede della Camera del Lavoro (via Leonardo Bianchi, 10 – ore 10.00) con l’iniziativa “La Shoah, ricordare affinchè non accada mai più” con la partecipazione di Amedeo Ciervo, presidente Anpi BeneventoLuciano Valle, segretario generale Cgil Benevento e Luciano Ghezzi della Fondazione “Giuseppe Di Vittorio”.

Caserta l’appuntamento è invece per martedì 28 gennaio a Vairano Patenora con l’iniziativa “Memoria è futuro” promossa da Cgil Caserta, Spi Cgil Caserta Flc Cgil Caserta al liceo “Leonardo da Vinci” (via Casilina, 96) dove ci sarà la proiezione del documentario “Terra bruciata” del regista Luca Gianfrancesco al quale seguirà un dibattito che vedrà la partecipazione di Giovanni Cerchia, docente dell’Università del Molise, di Graziella Di Gasparro, testimone della strage di Conca della Campania del 1° novembre 1943 che saranno preceduti dai saluti di Antonietta Sapone, dirigente scolastica, Bartolomeo Cantelmo, sindaco di Vairano Patenora e Matteo Coppola, segretario generale Cgil Caserta. Presiede il segretario generale Spi Cgil CampaniaFranco Tavella con le conclusioni affidate ad Ivan Pedretti, segretario generale Spi Cgil.

La Cgil Salerno ha invece promosso per venerdì 31 gennaio (ore 10.30) una visita al campo di internamento di Campagna nel 75° anniversario della liberazione del lager di Auschwitz, cui seguirà un dibattito con Mauro Naimoli, direttore del Museo della Memoria, Ubaldo Baldi dell’Anpi Salerno, Gerardo Barrella, segretario generale Spi Cgil Salerno, Arturo Sessa, segretario generale Cgil Salerno e Franco Tavella, segretario generale Spi Cgil Campania.

Sempre il 31 gennaio alle ore 17:00 nella sede dello Spi Cgil di Bagnoli a Napoli (via Illioneo, 69/F) Cgil Napoli e la Lega Spi Cgil Bagnoli-Fuorigrotta-Vomero organizzano un confronto sul tema “Il tempo della memoria” moderato da Salvatore Sannino, responsabile Spi Cgil Bagnoli con Vincenzo Rubinacci, Spi Cgil Fuorigrotta, Lanfranco Polverino, Spi Cgil Vomero, Aurelia Del Vecchio, Spi Cgil Bagnoli, Cinzia Massa, segretaria Cgil Napoli, Antonio Amoretti dell’Anpi Napoli, Guido D’Agostino, storico e presidente dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea “Vera Lombardi”, con le conclusioni affidate a Franco Tavella, segretario generale Spi Cgil Campania.