tamponi covid 19

Dalle notizie che abbiamo sono diverse decine le operatrici e gli operatori sanitari già positivi al Covid-19 ed il numero di contagiati cresce ed aumenterà se non si adotta una profilassi specifica, a partire dalle lavoratrici e dai lavoratori in prima linea. Il 20 marzo abbiamo chiesto ufficialmente di eseguire il tampone naso-faringeo a tutti i lavoratori della sanità, iniziando da chi è venuto a contatto con pazienti positivi e poi coinvolgendo tutti coloro che hanno operato e stanno operando in ambienti dove sono presenti pazienti contagiati dal SARS-CoV-2. Chiediamo al Presidente De Luca di implementare il piano sanitario di contrasto alla diffusione del Sars-CoV-2, estendendo l’esecuzione dei tamponi al personale sanitario con lo scopo primario di isolare anche i positivi asintomatici e interrompere così la catena di trasmissione del virus”.  Così in una nota la segretaria Fp Cgil Campania.