foto presidio filcams cardarelli

La seconda ondata della pandemia si è riversata sulla nostra regione con numeri che ormai sono fuori controllo. Le notizie che arrivano dagli ospedali dell’area metropolitana di Napoli e da tutta la Campania lo confermano. Cittadini, pazienti, personale medico, sanitario e dei servizi sono le vittime dell’inadeguatezza della politica di fronte a questa emergenza sanitaria. Serve personale medico ed infermieristico negli ospedali, servono tamponi e test sierologici continui per chi ogni giorno in prima fila in questa battaglia. Occorrono risorse per rinnovare il contratto a chi lavora negli ospedali e nelle strutture sanitarie, come gli addetti alle pulizie – oltre 10mila in Campania – che da otto anni attendono il rinnovo del Ccnl Multiservizi”.

Così in una nota la Cgil Campania esprime sostegno alle manifestazioni di Fp Cgil e Filcams Cgil che oggi si sono svolte anche in regione.

foto cardarelli presidio

Anche il lavoro – si legge nella nota – può aiutare a sconfiggere il virus e la crisi e proprio per questo motivo va riconosciuto il rinnovo dei contratti a questi che, al pari di medici ed infermieri, sono lavoratori essenziali in questo momento storico. Ed oggi manifestano insieme per rivendicare il diritto alla sicurezza e ad avere condizioni di lavoro adeguate. A loro vanno date risposte, adesso. Governo ed istituzioni locali – conclude la Cgil Campania – la smettano di litigare e trovino azioni comuni che siano in grado di combattere la pandemia senza che a pagarne le spese siano i cittadini ed i lavoratori”.